TODI

Situata nella parte centro-meridionale dell’Umbria, Todi è una splendida città d’arte che sorge sull’alto di un colle dal quale domina la Media Valle del Tevere. Per la ricchezza del suo patrimonio storico, artistico ed architettonico è una delle mete turistiche più apprezzate della regione. Todi è cinta da tre concentriche cerchia di mura, che testimoniano l'estensione raggiunta dalla città rispettivamente in epoca umbro-romana, romana e medievale. Poco prima di entrare nel cuore del centro storico si incontra l’imponente chiesa di Santa Maria della Consolazione, una delle opere più alte del Rinascimento in Umbria, iniziata nel 1508 su progetto attribuito al Bramante e conclusa nel 1617 con il contributo di insigni architetti dell'epoca. Nel cuore della città si ammira la splendida piazza del Popolo, una delle più belle d’Italia, dove si affacciano i volumi monumentali dei palazzi laici e del complesso religioso: palazzo del Podestà, uno tra i più antichi edifici comunali italiani, eretto tra il 1214 ed il 1228, palazzo dei Priori, realizzato tra il 1334 ed il 1347 in forme gotiche e con una torre quadrangolare, palazzo del Capitano de Popolo (fine XIII secolo), con un'ampia loggia a pilastro centrale al piano terra, ed il duomo, del XII secolo ed ampliato in fasi successive nel corso del XIII e XIV secolo, accanto al quale sorge il palazzo Vescovile. Opera di notevole pregio artistico è il tempio di San Fortunato (XIII-XV secolo), collocato in cima a un’imponente scalinata, è un notevole esempio di stile gotico umbro: all'interno la cripta che conserva le spoglie del frate-poeta Jacopone da Todi ed in un sacello isolato quelle dei santi protettori della città: Fortunato, Callisto, Cassiano, Degna e Romana.